Renzi e il taglio fiscale: una proposta per semplificare

http://italians.corriere.it/2015/08/21/renzi-e-il-taglio-fiscale-una-proposta-per-semplificare/

Matteo Renzi ha annunciato un taglio fiscale negli anni 2016-2018 (quelli per arrivare alla fine della legislatura) pari al 2-3% del PIL, 50 miliardi, e di riportare la pressione fiscale al 40-41%, al valore del 2000. Questa volta però – finalmente!!! – ci sarà anche il corrispettivo taglio della spesa pubblica per finanziare l’operazione, il che è opportuno vista la crescita della spesa stessa dell’8% in tre anni, il che ha effetto recessivo e non espansivo visto la pressione fiscale. In questo modo il Premier confida di irrobustire la debole crescita attuale e soprattutto di far calare finalmente la disoccupazione. Personalmente, ritengo che andrebbe tutto fatto in un anno e non tre, poiché le condizioni favorevoli di petrolio basso, tassi bassi, Euro competitivo e liquidità della BCE potrebbero svanire in breve bruciando gli effetti. I governi inglesi insegnano: la politica economica si fa nei primi due anni e poi si raccolgono i risultati. Ma se si vuole che l’economia riprenda decisamente è necessario, oltre che un taglio al peso fiscale, operare una decisa semplificazione. Sulla scorta di quanto è successo nel 2015 con l’introduzione della certificazione unica, avrei una proposta. Come si è fatto con i redditi da locazione, si potrebbe far operare le ritenute sui redditi di professionisti e autonomi, e versarne gli importi al fisco, direttamente dalle banche, istituendo un bonifico specifico obbligatorio (abolendo assegni e contanti). In questo modo le imprese e i sostituti di imposta non dovrebbero perdere sempre più tempo e denaro in certificazioni annuali uniche telematiche, acquisto programmi software e modelli di versamento e il fisco conoscerebbe le entrate in tempo reale. Questo accompagnerebbe anche i redditi autonomi verso l’eliminazione della dichiarazione dei redditi e lo Stato conoscerebbe in tempo reale la situazione del contribuente, potendosi concentrare solo sugli evasori. Troppo semplice per essere fatto in Italia?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s