Il lusso di mettersi con elenganza un gradino sotto al cliente

https://www.corriere.it/italiani//notizie/maurizio-marinella-toto-veniva-lezione-papillon-mio-sogno-mettere-cravatta-papa-0a6097fa-8d1d-11e8-a028-9f549fd88b33.shtml

Marinella

«È vero, porto sempre cravatte difettate, come mio nonno e mio padre. Mio nonno indossava cravatte poco rappresentative perché diceva che il cliente non avrebbe mai comprato la stessa del commesso. Mio padre sosteneva che se ne indossi una troppo bella poi il cliente non riesce più a sceglierne un’altra».

E’ il vero lusso, quello di potersi mettere un gradino sotto al cliente, orientandolo verso il vissuto del prodotto che è meglio per la tua azienda.

In questa intervista c’è anche altro e più a livello strategico: «Lavoriamo con il freno tirato: realizziamo 160 cravatte al giorno a fronte di una richiesta di 800».

L’azienda cresce del 10% annuo, ma con altri articoli. Fare mancare il prodotto: una delle più convincenti “antileggi” del lusso.

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s