Nessuno spirito di una norma può contemplare la violazione della norma stessa

http://italians.corriere.it/2018/01/08/lettera-155/

LETTERA Liceali fumatori: non servono le “grida” di Manzoni

risponde Beppe Severgnini

Caro Beppe, il Preside della Manzoni di Milano, Giuseppe Polistena, scrive al Corriere Milano oggi per spiegarci, dati alla mano, che la media dei liceali fumatori è il 37% mentre lui con il suo metodo di autorizzazione a fumare in un cortile apposito “supercontrollato” l’ha ridotto fino al 6 o 9%. Domani facciamo un accordo con tutti i ladri di appartamento: se promettono di ridurre a un quarto le infrazioni, quasi quasi lasciamo loro in apposito spazio concordato ciò che volevano rubare, così risparmiamo i costi del fabbro che deve riparare porte e finestre, oltre che il disordine per rovistare in casa. Il Preside parla dello spirito della legge: nessuno spirito di una norma può contemplare la violazione della norma stessa: fumare in luoghi pubblici è vietato per legge, fumare ovunque ai minori è vietatissimo, non vietato. Forse lui, il Preside, vuole fare l’adulto simpaticone, e si sa, fare quello del metodo “repressivo” come lo chiama lui, non è bello, meglio rendersi amiconi con i ragazzi, sentirsi “uno di loro” invece di essere quello senza “like” anzi con i pollici versi. Ma è proprio così? Io chiederei a quei ragazzi che cosa ne pensano di quelli che occupano i parcheggi dei disabili, quelli mafiosi, quelli che imbrogliano, corrompono, i prepotenti, i maleducati, i razzisti e gli incivili. Sono sicuro che la stragrande maggioranza li condannerebbe. E allora chiederei: ma se voi decidete di violare la legge per il fumo dicendo che in fondo è “repressiva” allora perché altri non possono decidere anche loro di non rispettarne altre a loro volta che magari “stanno strette” al loro concetto “allargato” di libertà? PS: naturalmente se la norma cambiasse e rendesse il fumo lecito nei luoghi di studio e pure per i minorenni sopra ai 14 anni io accetterei l’applicazione della stessa, anche se non sono d’accordo. Ma appunto che modello di civiltà si dà a questi adulti di domani? Quello delle “grida” di cui parla Manzoni che diluviano ma non vengono mai applicate?

Grazie GLM. Ottimo spunto. Ce ne occuperemo su 7-Corriere.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s